giovedì 10 agosto 2017

San Lorenzo


Lorenzo (latino: Laurentius; Osca, in Spagna  225 – Roma, 10 agosto 258 è stato uno dei sette diaconi di Roma, dove venne martirizzato nel 258 durante la persecuzione voluta dall'imperatore romano Valeriano nel 257. La Chiesa cattolica lo venera come santo.
Le antiche fonti lo indicano come arcidiacono di papa Sisto II; cioè il primo dei sette diaconi allora al servizio della Chiesa romana. Assiste il papa nella celebrazione dei riti, distribuisce l’Eucaristia e amministra le offerte fatte alla Chiesa.
Viene dunque la persecuzione, e dapprima non sembra accanita come ai tempi di Decio. Vieta le adunanze di cristiani, blocca gli accessi alle catacombe, esige rispetto per i riti pagani. Ma non obbliga a rinnegare pubblicamente la fede cristiana. Nel 258, però, Valeriano ordina la messa a morte di vescovi e preti. Così il vescovo Cipriano di Cartagine, esiliato nella prima fase, viene poi decapitato. La stessa sorte tocca ad altri vescovi e allo stesso papa Sisto II, ai primi di agosto del 258. Si racconta appunto che Lorenzo lo incontri e gli parli, mentre va al supplizio. Poi il prefetto imperiale ferma lui, chiedendogli di consegnare “i tesori della Chiesa”.
Nella persecuzione sembra non mancare un intento di confisca; e il prefetto deve essersi convinto che la Chiesa del tempo possieda chissà quali ricchezze. Lorenzo, comunque, chiede solo un po’ di tempo. Si affretta poi a distribuire ai poveri le offerte di cui è amministratore. Infine compare davanti al prefetto e gli mostra la turba dei malati, storpi ed emarginati che lo accompagna, dicendo: "Ecco, i tesori della Chiesa sono questi".

Certo è che Lorenzo è morto per Cristo,  ma non è così certo il supplizio della graticola su cui sarebbe stato steso e bruciato. Il suo corpo è sepolto nella cripta della confessione di san Lorenzo insieme ai santi Stefano e Giustino. I resti furono rinvenuti nel corso dei restauri operati da papa Pelagio II. Numerose sono le chiese in Roma a lui dedicate, tra le tante è da annoverarsi quella di San Lorenzo in Palatio, ovvero l'oratorio privato del Papa nel Patriarchio lateranense, dove, fra le reliquie custodite, vi era il capo. 

Bernardo Strozzi, San Lorenzo distribuisce
le ricchezze della Chiesa.



E stasera...

 tutti con il naso all’insù per vedere “Le stelle cadenti”.

Il 10 agosto è la notte per antonomasia delle stelle cadenti. Col passare del tempo però, il picco dello sciame meteorico si è spostato. Quest'anno è infatti previsto per la notte tra il 12 e il 13. Ma se non ci sono nuvole vale la pena alzare lo sguardo o stendersi ogni sera, perché le Perseidi sono attive già da alcune settimane. L'appuntamento è fisso, ogni anno, quando la Terra nella sua rivoluzione incrocia i detriti lasciati da una cometa, la Swift-Tuttle, che orbita attorno al Sole ogni 133 anni. Frammenti e polveri entrano così in atmosfera, incendiandosi e dando vita a fugaci e brillanti scie.
Un luogo dove sarebbe bellissimo andare  in queste sere,  è al planetario.

Quindi formuliamo tanti desideri, chissà mai che qualcuno si realizzi!






4 commenti:

  1. Grazie Dani. Tu insegni molte cose.
    La notte di San Lorenzo, è successo tempo fa, è morto mio padre per ictus cerebrale. Vana la corsa al Pronto soccorso.
    Fa caldo, e il mio desiderio per questa notte non è di vedere le stelle cadenti. Mi piacerebbe una pioggia "bestiale" con tuoni e fulmini. Basta con i deserti africani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace tanto, una delle Tue stelle è venuta a mancare, questo per te è un triste ricordo. Ma sai che la vita qui è una peregrinare nell'attesa della nostra dimora eterna, la nostra stella sarà per sempre.
      Sarà dolce.
      Grazie August. Un pensiero speciale per te.
      Dani

      Elimina
  2. Grande santo ed esempio per tutti noi.
    Buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I santi ci indicano il cammino, ma è un cammino impervio.
      Ciao bella sinfo. grazie
      Dani

      Elimina

`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,
:::(¯`v´¯),::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
::(_.»✿«_)²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²::::
:::(_..^._).-´Grazie del commento.-.´-.´,.-.´,.-´.::::::::
:::´,.-.´,.,.´,.Arrivederci.-.´-.´,.,.-.´´,-::::::::
:::´,.a presto,.–::::::
:::´,.-.´,.,.´,.´.-.´-.´´,.-.´,.,.´´,.´.,.´.-.´-(¯`v´¯):::::::
:::²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²²(_»✿«_):::::
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::(_..^._)::::::
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·
`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,.·´¯`·.,,.·´¯`·.,,.·